Roma, IT
+39 328 0253275
info@ilcocker.net

Cerchi un Cucciolo?

by Zahircocker

Se pensi che il Cocker Spaniel sia il cane che fa per te ti consigliamo alcune valutazioni generali che ti aiuteranno a fare una scelta migliore.

L’acquisto…da dove cominciamo?

Una volta presa la decisione di prendere un cucciolo, nella fretta di averlo non si considerano determinati fattori che sono di grande importanza.

A volte per avere il cane giusto ci vuol pazienza, deve essere una scelta ponderata ed equilibrata. La prima domanda da porsi è dove prendere un buon cucciolo. A volte non basta soffermarsi solo su ciò che ci sembra più facile e vicino, a volte è necessario macinare parecchi km per trovare il cane giusto per noi.

Spesso in molti pensano di risparmiare prendendo il primo cucciolo che trovano vicino casa, ma non è così: quelle poche centinaia di euro risparmiate possono significare molti più soldi e speranze perse nel tempo. Per avere un cane di razza si paga (tranne che non si adotti in qualche canile o rescue), la selezione professionale ha dei costi alti e questo pagare dà delle garanzie sullo stato di salute e sul panorama genetico del nostro cucciolo. E’ un investimento sul suo e sul vostro futuro. Pagare certe cifre (dagli 800 ai 1500 euro è il prezzo medio in Italia) per cuccioli selezionati correttamente è più che ragionevole, mentre non lo è acquistare cani a prezzi magari più bassi, ma comunque elevati, in luoghi che non danno alcuna garanzia (es. i negozi che vendono mangimi di animali e espongono cuccioli vivi..), o da privati improvvisati, senza controlli sui riproduttori, sul temperamento, sul tipo.

Un cucciolo, una vita, non va comprato in negozio! La maggior parte dei cani che troviamo lì sono importati dai paesi dell’est, non dai buoni allevamenti (che mai cederebbero i proprio cuccioli tramite intermediari), ma veri e propri “canifici”, posti dove le cagne sono messe in riproduzione ad ogni calore fino allo stremo, i cuccioli tenuti senza le dovute cure e tolti precocemente dalla mamma per poi essere importati ancora piccoli in modo assurdo e il più delle volte illegale nel nostro paese. E’ così che arrivano indeboliti o già malati ed in poco tempo muoiono, alcuni addirittura somministrano dei medicinali che servono a ritardare i sintomi di cimurro e gastroenteriti emorragiche, in modo che i cani inizino a star male una volta giunti a casa dello sprovveduto acquirente, spesso fanno firmare dei “contratti” dove limitano la loro responsabilità a pochissimi giorni dopo l’acquisto, in modo poi da non dover rispondere di eventuali problemi.

A volte capita che qualche cucciolo fortunato riesce a sopravvivere o stia bene, ma sono cani comunque che non hanno nulla della razza richiesta se non una vaga somiglianza fisica, cani non selezionati sotto nessun punto di vista, cani che spesso hanno problemi di temperamento o si ammalano di patologie genetiche ereditarie per via delle condizioni stesse in cui sono stati allevati. Senza menzionare i quei pezzi di carta che chiamano “pedigree estero” o “pedigree internazionale”, con valore pari a zero.

Anche il privato improvvisato è da evitare. Purtroppo oggi c’è la cattiva abitudine di voler necessariamente cimentarsi nell’apparentemente semplice esperienza di una cucciolata, senza avere la minima competenza a riguardo. Quante volte il vicino di casa piuttosto che i personaggi che popolano strade e parchi vuol far accoppiare il proprio cagnolino con la cagnolina che vedono passare di lì?! Spesso ci si imbatte in proprietari di maschi che vogliono far sfogare la virilità del loro cane o in proprietari di femmine che pensano che la loro cagnolina ha un terribile desiderio/bisogno di diventare mamma. Il tutto senza curarsi del fatto che siano o meno cani tipici, che siano cani sani (esenti e non portatori o peggio affetti da patologie ereditarie) senza pensare da dove vengono, se hanno problemi alle spalle, senza pensare a niente di niente. Pur di non spendere soldi per controlli che ritengono in inutili. Queste sono situazioni da cui diffidare.

La scelta migliore

La scelta migliore che potete fare se pensate di adottare un cucciolo di Cocker Spaniel Inglese e stare tranquilli, l’ideale è rivolgersi ad un allevatore, amatoriale o professionale di serie A.

L’ allevatore di serie A deve osservare alcuni aspetti imprescindibili:
–       non cede mai i suoi cuccioli prima dei 60gg;
–       non alleva più di quattro razze contemporaneamente (è già difficile selezionarne bene una);
–       alleva solo cuccioli con PEDIGREE;
–       mostra senza riserbo la documentazione della cucciolata e dei genitori e/o ascendenti prossimi;
–       utilizza solo riproduttori testati per le patologie ereditarie ed articolari della razza e garantisce una riproduzione controllata;
–       non riproduce le fattrici ad ogni calore;
–       cede i cuccioli con libretto sanitario in originale con segnate vaccinazioni e trattamenti antiparassitari effettuati;
–       consegna i cuccioli con microchip inserito e iscrizione all’anagrafe canina regionale;
–       valutare attentamente i possibili futuri acquirenti prima di affidar un loro cane cercando di capire meglio le loro esigenze, per inserire il cucciolo giusto nella famiglia giusta;

Il sesso

Una delle prime cose da prendere in considerazione è se scegliere un maschio o una femmina. Si tratta di un fattore molto personale, ma a volte le nostre idee possono influenzarla in un senso o in un altro. Spesso si crede che una femminuccia sia più tranquilla e il maschietto più turbolento. Generalmente in questa razza avviene tutto il contrario! Le femminucce sono belle pepate e sveglie, il maschietto è dolce e coccolone e cresce solo in peso. Da adulto è mentalmente quasi lo stesso cucciolo che avete portato a casa tempo prima :-) Specialmente nella varietà dei pluricolori (blu roano, arancio roano, tricolore, cioccolato roano ecc.) i maschi non mostrano aggressività intraspecifica e vanno molto d’accordo con i soggetti dello stesso sesso. A volte sopravviene il timore che il maschio possa “marcare” in casa; il timore è infondato per un cucciolo al quale sia stato . insegnato da piccolo a sporcare fuori e se non ci sono femmine intere nel suo ambiente. Per la femminuccia andrà messo in conto che andrà in calore una o due volte all’anno e che per circa 21 giorni le sue passeggiate e attività andranno ridotte drasticamente. Per evitare comunque l’insorgenza di tumori all’apparato riproduttore consigliamo la sterilizzazione intorno all’anno di età.

Colori e Temperamento

La scelta di un colore in particolare dipende dal gusto personale. Ogni colore ha un suo fascino. Ma non vi fissate su uno in particolare, il colore rispetto alla salute e al temperamento è certamente un fattore secondario. Se l’allevatore vi convince, e le premesse ci sono tutte, vale certamente la pena di valutare un cucciolo di un colore diverso da quello che avevate pensato inizialmente.

I Cocker si presentano in svariati colori tutti molto belli dal completamente nero al completamente rosso/fulvo/biondo ai pluricolori: bluroano, bianco arancio, tricolore, tricolore roano, bianconero, nerofocato, marrone focato, cioccolato, cioccolano roano, sable etc..

E’ importante però valutare, insieme con l’allevatore, che i soggetti unicolori (fulvo, nero, nerofocato) possono avere alta energia e non essere completamente gestibili da un neofita. Sono cani più sportivi e dominanti e vanno gestiti con polso di ferro in guanto di velluto. Farsi sopraffare da questi cani dai dolci occhioni significherebbe creare grossi problemi gestionali.

Certamente più semplice caratterialmente è un soggetto pluricolore, meno dominante ed energico, più giocherellone e bonaccione in generale. A volte un filo più timido e riservato, ma mai aggressivo e diretto. Generalmente un maschio pluricolore è l’ideale per una prima esperienza con questa razza.

Entrambe le varietà necessitano di poter sgambare liberamente all’aria aperta almeno una volta alla settimana. Molti soggetti adorano l’acqua.

Da compagnia o da esposizione?

Se siete alla ricerca di un cucciolo solo per compagnia dovrete concentrare la vostra attenzione solo sul suo aspetto generale, assicurandovi che si tratti di un cucciolo sano, vivace, ben cresciuto e che incontri la vostra simpatia. Fatevi comunque aiutare dall’allevatore nella scelta del cucciolo che caratterialmente più si adatta alle vostre esigenze familiari. Un cane sportivo e attivo in una famiglia con già 3 figli e 2 genitori che lavorano a tempo pieno può essere troppo impegnativo così come un cane poltrone potrebbe non essere l’ideale compagno di avventure di un ragazzo giovane.

Se invece siete alla ricerca di un cocker da esposizione chiedete consiglio al vostro allevatore se la cucciolata che vi sta proponendo è promettente da questo punto di vista. Ricordate però che un cucciolo, sebbene promettente, è sempre e solo una promessa. Per delle garanzie riguardanti il futuro espositivo bisogna orientarsi su un cucciolone o su un giovane adulto, con un investimento maggiore.

Nel corso dell’anno abbiamo alcune cucciolate garantite per salute, carattere e tipo, clicca qui per visionare la pagina dei CUCCIOLI DISPONIBILI

Quindi volete un cocker spaniel inglese? Mettetevi con pazienza alla ricerca della situazione che più si adatta a voi e poi valutate dove poter acquistare il vostro cucciolo. Fate tante domande al vostro allevatore, se serio risponderà senza problemi a qualsiasi tipo di quesito sulla razza.