Campionato Italiano

Vediamo ora quelli che sono i titoli necessari per ottenere la proclamazione a:

CAMPIONE ITALIANO DI BELLEZZA

I soggetti di razza cocker spaniel inglese, che è sottoposta a prova di lavoro e che è rappresentata da una associazione specializzata (CIS Club Italiano Spaniel) devono conseguire:

6 CAC in classe libera, intermedia o lavoro di cui almeno 2 acquisiti in esposizioni internazionali e 2 in raduno o mostra speciale. I certificati dovranno essere rilasciati da almeno 5 differenti esperti giudici; superamento della prova di lavoro prevista.

oppure

5 CAC tutti in classe lavoro di cui almeno 2 acquisiti in esposizioni internazionali e 1 in raduno o mostra speciale. I certificati dovranno essere rilasciati da almeno 4 differenti esperti giudici; superamento della prova di lavoro prevista.

 

 
Le prove di lavoro utili per il campionato italiano di bellezza devono essere conseguite in Italia. I soggetti nati in Italia o di proprietà di cittadini residenti in Italia dovranno superare la prova di qualificazione richiesta dalla società speciale ed approvata dall’Enci per aderire al titolo di Campione Italiano di Bellezza.

Se i soggetti sono di proprietà di cittadini stranieri o se sono stati importati in Italia dopo aver superato all’estero una prova corrispondente al titolo italiano, tale prova è ritenuta valida.
I soggetti che hanno conseguito i risultati indispensabili devono fare richiesta all’ENCI compilando l’apposito modulo e allegando allo stesso la fotocopia del libretto delle qualifiche, la fotocopia del pedigree e dei cartellini di CAC rilasciati.

CAMPIONE ITALIANO DI LAVORO

Il Consiglio Direttivo dell’Enci procederà alla proclamazione a Campione Italiano di Lavoro quei cani appartenenti alle razze di tipo Spaniel che nel corso della loro carriera abbiano ottenuto in manifestazioni svoltesi in Italia e riconosciute dall’Enci le seguenti distinzioni:

3 CAC in prove

Di cui non più di uno ottenuto in prove con riporto a freddo.

Qualifica individuale di almeno “molto buono”

In una mostra speciale o raduno di razza.

 

CAMPIONE INTERNAZIONALE DI BELLEZZA (C.I.B.)

Per ottenere il titolo di Campione Internazionale di Bellezza (C.I.B.), i cani devono soddisfare le
condizioni seguenti:
a) Aver ottenuto, in 2 paesi diversi, con 2 giudici diversi, 2 CACIB (Certificati di Attitudine al
Campionato Internazionale di Bellezza), qualsiasi sia il numero dei partecipanti.
b) Tra il primo e l’ultimo CACIB deve trascorrere un periodo minimo di un anno ed un giorno.
Questo periodo è da interpretare come segue: per esempio, dal 1° gennaio 2011 al 1°
gennaio 2012.
Per i punti a) e b), possono essere accordate delle eccezioni all’organizzazioni cinofile nazionali,
semprechè siano state approvate dal approvazione del Comitato Generale della FCI.
Oltre ai punti a) e b), i cani di razze sottoposte a prova di lavoro secondo la Nomenclatura delle
Razze della FCI, devono aver superato una prova specifica alla loro razza nella quale sia in palio il
Certificato di Attitudine al Campionato Nazionale di Lavoro (CACT) in qualsiasi paese membro
della FCI o partner su contratto. La data della prova non rientra nel calcolo

 

 

CAMPIONE INTERNAZIONALE DI ESPOSIZIONE DELLA FCI (C.I.E.) 

Per ottenere il titolo di Campione Internazionale di Esposizione (C.I.E.), le razze sottoposte a prova di lavoro devono soddisfare le condizioni seguenti:

a) Aver ottenuto, in 3 paesi diversi, con 3 giudici diversi, 4 CACIB (Certificati di Attitudine al Campionato Internazionale di Bellezza), qualsiasi sia il numero dei partecipanti.

b) Tra il primo e l’ultimo CACIB deve trascorrere un periodo minimo di un anno ed un giorno.

Questo periodo è da interpretare come segue: per esempio, dal 1° gennaio 2011 al 1° gennaio 2012

 

CAMPIONE INTERNAZIONALE DI LAVORO DELLA FCI
(Riservato alle razze canine di caccia e di utilità per le quali si svolgono prove di lavoro sotto il patronato della FCI).
Per ottenere il titolo di campione internazionale di lavoro un cane deve aver conseguito a qualsiasi età:

2 Certificati di Attitudine al Campionato Internazionale di Lavoro (CACIT),

Ottenuti in due diversi Paesi e conseguenti a due primi premi in prove Internazionali patrocinate dalla FCI.

Almeno la qualifica di «Molto Buono»

All’età minima di 15 mesi, in un’esposizione Internazionale o in un’esposizione Nazionale con CAC, oppure, nei Paesi dove il rilascio delle qualifiche non è adottato, almeno il secondo posto in classe lavoro o in classe libera.
Il CACIT non potrà essere rilasciato che a quei cani che abbiano dimostrato sul lavoro qualità eccezionali, durante lo svolgimento di prove aperte a cani di qualsiasi età in cui maschi e femmine concorrono insieme.

 

Lascia un commento